18.11.2020
intuizione

Firme remote con sigilli qualificati

Le firme remote con sigilli qualificati non sono state finora un problema. Le aziende utilizzavano lettori di carte di grandi dimensioni che consentivano l'inserimento di carte sigillo nei turni e la conferma con PIN personale. Ogni turno rimuoveva nuovamente queste carte e il nuovo turno introduceva nuovamente nuove carte sigillo.

Con la soluzione di SecCommerce e Swisscom Trust Services è ora possibile per la prima volta emettere sigilli remoti qualificati secondo eIDAS e ZertES. A tal fine, ha luogo l'onboarding di rappresentanti aziendali designati che desiderano sigillare in futuro. Questi vengono identificati, firmano la loro richiesta di firma remota con una firma personale qualificata e viene stabilita un'autenticazione sicura a due fattori permanente tra l'applicazione del sigillo aziendale e Swisscom Trust Services. SecCommerce utilizza la propria PKI, che protegge il canale di comunicazione con certificati TLS bidirezionali. Il funzionamento dei lettori di tessere sigillate e la relativa "operazione a turni" non è più necessaria.

I documenti, ad esempio la posta in uscita o le fatture, vengono inseriti automaticamente in un sigillo oppure i singoli documenti possono essere sigillati. Poiché non vengono utilizzate schede, anche i limiti di throughput precedenti per scheda non sono più applicabili. Come per la firma personale, Swisscom Trust Services riceve solo un hash del documento e non può visualizzare il documento stesso.

Tradotto con www.DeepL.com/Translator (versione gratuita)


We want to provide you with the latest help content in your own language as quickly as possible. This page has been automatically translated and may contain grammar errors or inaccuracies.